Esisterà perbacco da qualche parte ancora

Esisterà perbacco da qualche parte ancora
una pietà dissennata,
tetragona al respiro di ragioni iper razionali
inculcate dai padri e mulinello da pesca d’alto mare
che sfida il fottuto pescecane?
Dov’è la bolgia d’emozioni di una volta
che accende il bengala di un bambino
molto prima della sacrosanta mezzanotte?
E il batticuore, dovizioso confessore
così poco in odore di sagrestia, che fine ha fatto?
Sul serio credo alla poesia
come ad un impareggiabile untore.
Sono le etichette che dispensa (quelle vere)
a farmi aborrire il nitore di certe persone
esiziali nelle convenzioni e in ottimi rapporti
con i falsi pudori letterari…
Quelle stesse perle che dicono: – C’è il drink ora,
lasciala andare, è solo un anemone di mare…

Scrivi un messaggio

    Leave a Reply

    You must be logged in to post a comment.